COLE SLAW


Questa è un’altra delle ricette che per me fanno famiglia, insomma una delle mie manie.
Originaria del Nord degli Stati Uniti, è insolita per noi italiani che, d’abitudine, tendiamo a storcere il naso di fronte a preparazioni con la panna.

La freschezza del cavolo e il sapore agrodolce smorzano la ricchezza del condimento.
La consumo ogni anno sotto Natale, abbinata al Tacchino ripieno.
Quando mi è capitato di farla per amici, ha sempre riscosso un gran successo.

dose per 6/8 persone
 ▪     1/4 di tazza d’aceto
 ▪     1 cucchiaio di burro
 ▪     1 cucchiaino di sale
 ▪     1 cucchiaio di zucchero
 ▪     1 punta di senape o mostarda anche in polvere
 ▪     3 uova intere
 ▪     1/4 di tazza di panna
 ▪     Un’insalatiera piena di cavolo verza o cappuccio, tagliato sottilissimo (circa 1 kg)
1. Scaldare l’aceto con il burro e lo zucchero
2. Sbattere a parte le uova con sale e senape e aggiungerle nel pentolino, mescolando, finché non siano raddensate
3. Fuori del fuoco aggiungere la panna liquida
4. Versare sul cavolo crudo almeno 2 o 3 ore prima di servire, si conserva in frigo.

Annunci
Articolo precedente
Articolo successivo
Lascia un commento

12 commenti

  1. utente anonimo

     /  lunedì, 6 febbraio 2006

    ciao Lilli, anch’io adoro il cavolo. Lo faccio stufare con cipolla e poi lo faccio asciugare bene a fuoco vivo. Amalgamo uova e formaggio parmigiano e ne faccio un ripieno per dei tortelli…ottimi.
    ciao
    berso

    Rispondi
  2. utente anonimo

     /  martedì, 7 febbraio 2006

    Brava la mia delicious…Me la fai vero qs??Se vengo a bra??
    Sincerità.. e amicizia VERA….
    Un abbraccio
    S

    Rispondi
  3. utente anonimo

     /  martedì, 7 febbraio 2006

    Si Francesca!!!
    crudissimo……..;-)
    S

    Rispondi
  4. utente anonimo

     /  martedì, 7 febbraio 2006

    Una delizia( delicious)…Io lo faccio a casa con le acciughe, l’aglio olio e aceto.. E po lo verso il tutto sul cavolo…Uno spettacolo!!! Gnam….
    ;.)
    Sandra

    Lilli scusa per l’uso del tuo post!! Eh eh eh..;-)

    Rispondi
  5. hehehe,
    sandra, meno male che rispondi tu per me, ero al lavoro 😉

    @FrancescaV
    si, il cavolo deve essere crudo e tagliato sottilissimo, se lo sali un po prima di condirlo, lui espellerà l’acqua e si ammorbidirà, riducendosi molto di volume.
    il risultato è una matassa di morbidi “fili” di cavolo, con una crema densa, abbondante e agrodolce.
    (credo si potrebbe anche provare lo yogurt al posto della panna)
    io lo adoro, è la versione della mia famiglia, ma ne esistono molte altre versioni.
    questa proviene da una bisnonna americana che alla fine dell’800 ha pensato bene di venire in Italia a godersi la vita.

    provala, e poi dimmi
    lilli

    Rispondi
  6. @berso
    sarà perchè a questa stagione il cavolo imperversa e la scelta degli ortaggi è limitata, ma devo dire che mi piace molto e ho trovato infiniti modi di usarlo, compreso un sugo veloce per la pasta.

    nei tortelli sarà certamente ottimo, in effetti anche nella tradizione piemontese esistono gli agnolotti al plin ris e coi (riso e cavoli) che sono la mia passione.

    Rispondi
  7. mmmm..sounds delicious!! (^_*)
    fdz

    Rispondi
  8. utente anonimo

     /  martedì, 7 febbraio 2006

    Eccola!!!
    Social Space at last!!!;-@
    Brava bimba…
    Dopo su skype…;-)
    BAcetti
    S

    Rispondi
  9. allora lo proverò sicuramente!
    Grazie Sandra e Lilli per le ottime spiegazioni:)

    Rispondi
  10. grazie della visitina su ghataka (http://ghataka.blogspot.com/) ti vengo a leggere ogni tanto, visto che sei del giro di Sandra (un tocco di zenzero)… in più vengo spesso dalle tue parti: Alba, che meraviglia!
    a presto! ghat
    ps. sai che non conosco quel piatto turco che dicevi in riposta alla Roemertopf? mi dici un po’ di più?

    Rispondi
  11. ciao Ghat, benvenuta qui
    .
    .
    .
    .
    .
    Güveç turco.
    appena ho un attimo posto la ricetta 🙂

    Rispondi
  12. tanti auguri a teeeee!
    grazie del passaggio
    🙂

    Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: