cucina di Liguria: Anciöe crue a l’agro

Ovvero come spendere pochissimo al banco del pesce e fare un ottima pietanza senza nemmeno cucinare.

Anciöe crue a l'agro

Solitamente il pesce lo cucino poco anche perché il marito non lo gradisce moltissimo tranne crudo o poche altre preparazioni e storce il naso per l’odore, e le spine… La scorsa settimana ho fatto il mio solito giro al banco del pesce dell’iper per l’acquisto del baccalà bagnato ispirata dalla ricetta pubblicata da Mara, e visto che ero li ad attendere, l’occhio mi è caduto sulle alici. Euro 2,90 al chilo! E io che mi credevo che costassero molto di più, ma chissà perché uno dei migliori pesci azzurri debba avere un prezzo così…..onesto direi. Forse dipende dal periodo o dal fatto che sono facilmente deperibili, fatto sta che quasi tutto il pesce esposto superava i 10 euro/chilo e molti oltre i 20 euro/chilo. E poi avevano proprio l’aria freschissima, l’occhio bello lucido e convesso, le branchie di un bel rosso vivo. Così un chilo di alici sono finite nel mio carrello e a casa le ho eviscerate e diliscate con tanta pazienza ma il risultato merita davvero perché io genovese adoro le…


Anciöe crue a l’agro, ovvero acciughe crude marinate all’agro e messe sott’olio.
Per un antipasto per 4 persone:

alici freschissime 500g
il succo di 2 limoni e poco aceto
olio extravergine di oliva
origano
sale

Pulite le alici staccando loro la testa e tirandola verso il basso in modo che si stacchino anche le viscere, apritele a libro e eliminate la spina centrale, sciacquate velocemente sotto l’acqua corrente e appoggiatele con la schiena in alto su un tagliere, in un solo strato. Salatele leggermente e lasciatele circa mezz’ora sul piano inclinato a espellere un poco della loro umidità.

Anciöe crue a l'agro

A questo punto sciacquatele velocemente sotto l’acqua corrente e tamponatele con carta da cucina, poi sistematele questa volta con la schiena argentata in altro, in un contenitore di vetro a strati con succo di limone e una spruzzatina di aceto e poco origano e lasciatele riposare un paio d’ore se piacciono più crude fino a 24 ore se le preferite più "cotte". Dopo averle scolate dall’agro copritele con olio di oliva extravergine, io ho usato l’ottimo extravergine umbro Amelia Extra Virgin Olive Oil dono di Rachel, sono subito pronte per essere consumate, volendo accompagnate con un buon burro da spalmare su pane rustico. Durano perfette per un paio di giorni in frigo. Altro che sashimi!

Annunci
Articolo successivo
Lascia un commento

2 commenti

  1. utente anonimo

     /  lunedì, 20 aprile 2009

    Abbiamo inserito il vostro sito in Ricette 2.0, ritenendolo di ottimo livello: ci auguriamo possa essere cosa gradita.

    Se vuoi pubblicizzare la tua inclusione puoi mettere sul tuo sito uno dei banner che abbiamo realizzato per te. Li trovi alla pagina:
    http://www.ricette20.it/cucina/ricette20.cfm#banner
    Oppure direttamente su Picasa Web:
    http://picasaweb.google.it/merlinox/Ricette20#
    Per un uso ottimale dei banner ti consigliamo di salvarli presso il tuo hosting e non usare le immagini direttamente da Picasa.

    Se il nostro progetto ti piace e hai piacere di fare un post parlando di Ricette 2.0 te ne saremo molto grati. Siamo disponibili per ogni delucidazione, richiesta o proposta. Dopo aver scritto il post segnalacelo, lo inseriremo nella sezione “Rassegna Web”.

    Grazie
    Riccardo – Ricette 2.0
    http://www.ricette20.it

    Rispondi
  2. grazie a Riccardo di Ricette 2.0 per avermi cancellata dal loro aggregatore.

    C’è un fraintendimento di fondo, noi non si parla di plagio. Voi partite dal presupposto che per un Blog sia vantaggioso essere presente sul vs sito e non considerate minimamente che non interessi affatto.

    Se sul mio blog non c’è una mail indicata per contattarmi per avere il consenso, semplicemente NON mi aggiungete, senza contare che potete mandare un messaggio privato tramite splinder.

    Grazie ancora
    lilli

    Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: