cucina cinese: orata al vapore nel cestello di bambù

orata al vapore


Da molti anni posseggo questi cestelli, quando li ho comprai mai avrei pensato di utilizzarli, erano semplicemente belli, esteticamente li trovo deliziosi, e l’acquisto è stato d’impulso.Mi trovavo in costa azzurra in una gita scolastica del liceo, un un grande supermercato facevano una vendita di cineserie per la cucina, a quel tempo davvero insolita. Non ho potuto resistere, lo stesso giorno ho comprato anche un paio di bacchette lunghe di bambù di quelle per cucinare, e una sorta di “mestolo” di griglia di ferro e manico sempre in bambù.Anche questi non avrei immaginato di utilizzarli e invece li utilizzo praticamente ogni giorno.
Questi oggetti andavano a iniziare una lunga serie di “caccavelle” culinarie che negli anni si è parecchio arricchita.
I cestelli prendono polvere per gran parte dell’anno ma almeno 5 o 6 volte l’anno li spolvero e li uso perché sono davvero perfetti per cucinare a vapore.

Va fatto un trattamento prima di usarli perchè tendono a seccare e il vapore si disperde, ci sono due metodi: il primo prevede un immersione in acqua per almeno mezz’oretta, il secondo che utilizzo io è semplicemente quello di metterli sul vapore sempre mezz’ora prima dell’uso.
Le fibre del bambù si gonfiano e il vapore viene trattenuto e gli alimenti cuociono meglio.
Vanno messi in wok o una pentola simile, in modo che restino ben appoggiati all’interno. L’acqua deve arrivare fino al bordo inferiore del cestello, si deve intravedere appena e non deve ridursi troppo altrimenti si brucia il bambù. Il vapore deve attraversare il cestello per una mezz’ora quindi potrebbe servire un aggiunta di acqua.La ricetta è davvero molto semplice, cosa fondamentale è trovare il pesce freschissimo e se possibile ve lo fate pulire da interiora e squame ecc..Alcuni ingredienti tipicamente orientali possono essere facilmente sostituiti con altri più facili da reperire o più a nostro gusto, quindi non è proprio cinese ma di ispirazione cinese….


1 orata pulita per persona
1 mazzetto di prezzemolo con il gambo
1 pezzetto di zenzero fresco
1 cucchiaio di olio e.v. di oliva
2 cucchiai di vino bianco
per il condimento3 cucchiai di salsa di soia chiara
2 cucchiai di vino bianco
2 cucchiai di acqua
poche gocce di olio di sesamo
1 cucchiaino di zuccheroMescolare gli ingredienti per il condimento e lasciare da parte.
Asciugare il pesce, disporre sul fondo di un piatto i gambi del prezzemolo e le foglie all’interno del pesce. Appoggiare il pesce sui gambi di prezzemolo, spruzzarlo con il vino bianco, grattugiaresopra lo zenzero.
Fasciare la coda con la stagnola serve a evitare che tocchi il cestello trasmettendo l’odore.
Una volta che il cestello è pronto, introdurre i piatti con il pesce, chiudere bene e calcolare 8 minuti. Nel frattempo scaldare il condimento.
Quando il pesce è pronto, togliere dal cestello, disporre nel piatto, condire con l’olio crudo e servite con il condimento scaldato, da aggiungere a piacere.Se volete potete decorare con altro prezzemolo e zenzero grattugiato al momento.Il sapore è delicatissimo e il condimento leggermente dolce, abbinato al profumo dello zenzero e dell’olio sesamo, da’ un tocco orientale leggerissimo.


Ottimo accompagnato a semplice riso bianco, perfetto anche per la mia dieta.

orata al vaporeorata al vapore

 

Annunci
Lascia un commento

3 commenti

  1. utente anonimo

     /  mercoledì, 27 maggio 2009

    Non ho capito se sul pesce vada appoggiato o no il coperchio del cestello. Grazie. Nino Dejosso
    ninodejosso@libero.it

    Rispondi
  2. utente anonimo

     /  domenica, 14 giugno 2009

    Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
    Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

    Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
    Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
    farsi conoscere.

    Per effettuare l’iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
    http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
    http://it.petitchef.com e cliccare su “Inserisci il tuo blog – sito”
    nella barra in alto.

    Ti inviamo i nostri migliori saluti

    Vincent
    Petitchef.com

    Rispondi
  3. ciao Fancesca,
    la salsina qui sotto è una droga e sta bene con qualsiasi cosa, certamente prevale sul pesce ma l’esperimento merita 😉

    Rispondi

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: