Domenica scorsa

foto credits tirebouchon

 
 
e vai con il tacchino ripieno on Twitpicil tavolo degli antipasti al pranzo twittero da @pizzicodisale on Twitpicprime 4 bottiglie di champagne...:-) on Twitpic

Annunci

TACCHINO RIPIENO PER NATALE

dopo mesi di pausa mi fa piacere partecipare a questa bella iniziativa di FrancescaV con questa ricetta che viene ripetuta tutti gli anni per il pranzo di famiglia

 
 
 

tacchino 2

RICETTA DI PIPPO PIUMA

Un tacchino di 4 o 5 chili basta per un cenone di 30 persone se servito come secondo piatto

Ripieno:
6 o 7 etti di pasta di salciccia
6 o 7 etti di vitello tritato
2 o 3 etti di mele renette pelate e a spicchi
10 o 12 prugne secche denocciolate 10 o 12 castagne bollite e pelate
il fegato tritato del tacchino
sale, pepe, noce moscata e altre droghe a volonta’

Farsi disossare il tacchino, compresa la carcassa (le ossa restano solo in zampe e ali) e cucire l’apertura del collo.
Riempire con tutto il ripieno ben mescolato e cucire anche l’ultimo pezzo.
Legare con lo spago in modo che zampe e ali restino in forma.
Infornare 2 ore coperto di carta da forno imburrata e 1 ora senza carta, bagnando spesso con il suo sugo.
Servire intero su un grande vassoio e affettare in tavola.

Contorni:
Il suo sugo, colato e sgrassato.
Castagne bollite con sale e poco zucchero, ripassate al burro.
Patatine novelle, al forno.
Granturco in grani, bollito e ripassato al burro.
Insalata di cavolo (Cole Slaw).
Cranberry Sauce (Stati Uniti)
Mostarde varie.

NOTA AGGIUNTA:

Pippo Piuma è un carissimo amico dei miei genitori che dette la ricetta di questo Tacchino Ripieno per Natale che da moltissimi anni fa parte delle cose irrinunciabili, dettandola a mia mamma penso ormai più di 50 anni fa e sul foglietto di carta scritto allora compare proprio l’annotazione "ricetta di Pippo Piuma"
Lo stesso foglietto tutto macchiato è ancora utilizzato da mamma per cucinarlo e così ho voluto omaggiare il titolare della ricetta.

se volete un dolce natalizio che fa sempre un effettone potete preparare la Gelatina di Arance, sempre ricetta di famiglia collaudatissima

BUONE FESTE A TUTTI