…risolto il giallo…il Tratturello è arrivato..

già da mercoledì scorso, ma io non lo sapevo…in realtà le cose sono un po da comiche.

Abito accanto a mia sorella e adiacente alla casa che mia mamma utilizza in estate quando viene a trovarmi….
Proprio mercoledì deve essere arrivato il corriere a consegnare e mia sorella non era incasa, la mia bellissima nipote Franci, che stava facendo le pulizie in casa di mia mamma ha accolto il corriere e firmato la consegna, facendogli depositare il pacco in casa…….poi ha finito, chiuso casa e…….stop, dimenticata!!!!
Non mi ha detto nulla, e nemmeno a mia sorella…

Oggi ho risolto il mistero, il mio olio era chiuso in casa da mercoledì scorso, e io non lo sapevo!!!
Vabbè…dai….ha 15 anni, magari farà la velina……

ecco i personaggi in ordine di apparizione

Mia Sorella

La Casa

Il Corriere
….non l’ho fotografato….

La Mia Bellissima Nipote Franci

La mia Mamma

il protagonista….L’Olio Il Tratturello

adesso è risolto il mistero….beh…lo apro questa sera e poi vi diro’….
buon appetito

Annunci

MARTIRIO DI VISCERE UMANE

E’ il dopo che dubbia terrore
satolli con muto candore
riversi in guanciali di piume
s’annebbia la vista e l’acume

con ventri sull’orlo di strappo
l’amabile tosto vi stappo
e pari alla goccia del vaso
straripa in pressione il travaso

martirio di viscere umane
ch’han visto sul pane e salame
tortelli volatili e peggio
è l’auge del vile scoreggio

che come in caldaia impazzita
ribolle mistura ritrita
castagne granturco e l’arancia
che caglia ben presto in ‘sta pancia

Natale! Che festa squisita
ce n’è da leccarsi le dita
ma è certo che a voi il resto lasso
chè temo dell’ano un prolasso

Giovanni Verrasta

Opossum: dinaugurando tutti di un bel Natale farcito, vi solleziono e
sollerto a impensamenti infondi. Da me personante io il Verrarta verace e
loquace che vividendo in poca mestizia d’impronto al convertimento appresto
sarò. D’appresto inquanto non so, amici miei carissimi, ma chepprima se
dapprima eppoi forse chissà…sarà.
Vi solstizio inqunque alle preparazioni spiritande pel millenario ch’è in
divenire, ch’è tutto regalato, giorno più giorno meno. Godetevela,
godetevela, godetevela!!!

dalla raccolta di scrittura creativa di Giovanni Verrasta